Si sono verificati i seguenti errori:
Warning [2] "continue" targeting switch is equivalent to "break". Did you mean to use "continue 2"? - Line: 125 - File: inc/plugins/asb/classes/StorableObject010000.php PHP 7.3.17 (Linux)
File Line Function
/inc/plugins/asb.php 45 errorHandler->error
/inc/plugins/asb.php 45 require_once
[PHP]   asbClassAutoload
/inc/plugins/asb/classes/SideboxObject.php 10 spl_autoload_call
/inc/plugins/asb.php 45 require_once
[PHP]   asbClassAutoload
/inc/plugins/asb/forum.php 79 spl_autoload_call
/inc/class_plugins.php 142 asb_start
/showthread.php 457 pluginSystem->run_hooks




Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
[-]
Ultime Discussioni
Subbuteo Blog
Last Post: lucazacchi1963
Ieri 07:23 PM
» Replies: 45
» Views: 1934
I torneo #iorestoacasa on-line!
Last Post: Macillo
07-05-2020 12:28 PM
» Replies: 4
» Views: 234
Black Rose 1998 Roma
Last Post: lucazacchi1963
24-02-2020 01:18 PM
» Replies: 15
» Views: 1552
Nomina moderatore
Last Post: lucazacchi1963
22-02-2020 01:47 PM
» Replies: 1
» Views: 212
VIII TROFEO TORRAZZO - Cremona 9 febbrai...
Last Post: Macillo
11-02-2020 11:59 AM
» Replies: 8
» Views: 1154

[-]
Ultimi Posts
Subbuteo Blog
Tanto Subbuteo a cas...lucazacchi1963 — 07:23 PM
Subbuteo Blog
La palla super tele ...Macillo — 03:26 PM
Subbuteo Blog
Blog aggiornato anch...lucazacchi1963 — 08:47 PM
Subbuteo Blog
Blog nuovamente aggi...lucazacchi1963 — 07:40 PM
Subbuteo Blog
Subbuteo Giuliano Da...lucazacchi1963 — 02:09 PM

Edoardo Eddie Bellotto! l'Highlander del Subbuteo!
#1
Oggi abbiamo il piacere di intervistare un veterano dei panni verdi e giocatore ancora temuto e rispettato, sia per le sue qualità di giocatore che per quelle umane: Edoardo “Eddie” Bellotto.


1) Ciao Eddie, innanzitutto benvenuto e grazie per aver accettato il nostro invito. Partiamo dal principio: chi è Eddie Bellotto oggi?
R: Un ragazzino di 61 anni che si diverte da più di 40 anni a giocare. Il Subbuteo è una parte importante della mia vita, non tanto per i risultati ottenuti (che sono bellissime soddisfazioni) ma per le persone che ho incontrato, per le giornate che ho condiviso, le gioie, le delusioni… e tutto continua, anzi, ora più di allora.

2) Come ti sei avvicinato al subbuteo? Chi ti ha iniziato al gioco?
R: Con alcuni amici del palazzo dove vivevamo, abbiamo visto da qualche parte una pubblicità e abbiamo deciso di comprarlo dividendo le spese. Abbiamo iniziato come tanti, in ginocchio con il panno per terra. Poi abbiamo letto di un club a Mestre, la nostra città. Abbiamo fatto un provino e siamo stati accettati, da lì è stato tutto un susseguirsi di emozioni fantastiche...troppo lunghe da raccontare in qualche riga.

3) Una carriera piena di emozioni e successi. Se dovessi scegliere due momenti della tua lunga carriera, uno positivo e uno negativo, quali sarebbero?
R: Quello positivo è il fatto di aver ricominciato dopo diversi anni e di aver avuto la pazienza di rimettermi in gioco fino ad arrivare a un livello per me insperabile. Quello negativo è di aver smesso per troppi anni.

4) A un certo punto nasce l'old subbuteo, creando una profonda scissione tra i giocatori. Come hai vissuto questo passaggio di gioco moderno e ritorno al passato? Ti ci riconosci in questo old subbuteo (o tradizionale)?
R: L'ho vissuto in ritardo in quanto mi ero allontanato negli anni del cambiamento. Come ho spesso detto rispetto tutto e tutti, ma non condivido questo legame con il passato se non per ricordare, per rivivere in maniera amichevole quello che era il Subbuteo un tempo. Ma il Subbuteo, come ogni altro sport, come ogni gioco, come ogni altra cosa che tutti viviamo, si è evoluto, che piaccia o meno ed è giusto così, è normale. Per me il Subbuteo è uno solo ed è quello che ha subito le inevitabili evoluzioni. Poi ognuno è libero di divertirsi come crede, piace anche a me, ogni tanto, riprovare a giocare come 40 anni fa. Il Subbuteo tradizionale lo capisco molto meno dell’Old ma preferisco non parlarne.

5) La tua vittoria più importante in un torneo.
R: Più che di vittorie mi piace parlare di piazzamenti. Il secondo posto a Milano nel Major dello scorso dicembre è stato molto emozionante e difficile. Agli ottavi di finale ero già stanchissimo...non so come sono arrivato in finale sinceramente.

6) Il tuo più grande rammarico nel subbuteo.
R: Non aver vinto i mondiali del '78. A quei tempi si giocavano ogni quattro anni e vi partecipavano solo i vincitori dei campionati nazionali. Quindi un'occasione unica...mi ha fregato l'emozione.

7) Fino a quando pensi di giocare?
R: Finché mi divertirò e soprattutto finché ce la farò fisicamente. Il nostro, al di là di cdt, old o Subbuteo tradizionale è il gioco più bello del mondo. Divertiamoci!!!

Grazie Eddie per la tua testimonianza e il tuo punto di vista e non possiamo che essere d’accordo con te, in tutte le sue forme questo è un gioco bellissimo che merita di essere valorizzato più di quanto non sia ora!

Ora spazio alle domande!!
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)