Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
[-]
Ultime Discussioni
Black Rose 1998 Roma
Last Post: lucazacchi1963
Ieri 12:09 PM
» Replies: 5
» Views: 545
Subbuteo Blog
Last Post: lucazacchi1963
09-12-2019 02:04 PM
» Replies: 0
» Views: 7
VIII TROFEO TORRAZZO - Cremona 9 febbrai...
Last Post: Macillo
29-11-2019 10:40 AM
» Replies: 1
» Views: 260
Serie D di Calcio da Tavolo
Last Post: Macillo
29-11-2019 10:32 AM
» Replies: 3
» Views: 75
Campionati andata FISCT serie A B C
Last Post: Ciro
23-11-2019 09:40 PM
» Replies: 4
» Views: 135

[-]
Ultimi Posts
Black Rose 1998 Roma
Tesseramento 2020 in...lucazacchi1963 — 12:09 PM
Subbuteo Blog
Sul mio seguitissimo...lucazacchi1963 — 02:04 PM
VIII TROFEO TORRAZZO - Cremona 9 febbra...
In fase di organizza...Macillo — 10:40 AM
Serie D di Calcio da Tavolo
Graie Luca per gli a...Macillo — 10:32 AM
Black Rose 1998 Roma
Blog di molto aggior...lucazacchi1963 — 05:04 PM

Campionati andata FISCT serie A B C
#1
Girone di andata campionato nazionale a squadre!

In serie A chiudono quali campioni d'inverno le Fiamme Azzurre Roma dopo un entusiasmante testa a testa con F.lli Bari Sporting Club.
In serie B è il Acs Perugia che chiude in prima posizione a due lunghezza dagli Warriors Torino.
In serie C, girone A, sono i Tigers Lab in prima posizione seguiti a 5 lunghezze da Subbuteisti Modena 1982
In serie C, girone B è Anacapri che domina seguito a ruota da Vibo Valentia Subbuteo Calcio Tavolo

Un bellissimo girone di andata che ha visto affrontarsi tante fortissime squadre!!
Cita messaggio
#2
Ciao a tutti. Se vi va sul blog dei Black Rose (https://blackrose98roma.blogspot.com/) trovate i miei articoli di sintesi di tutte le serie dei recenti campionati. Fatti, lo confesso, con molto senso del dovere verso il mio club e con meno passione del solito, tifo per i Black a parte. Ho chiesto per la prima volta (dal 2009) ad Andrea Strazza di non rinnovare la mia iscrizione alla FISCT, non credo abbia alcun futuro il loro modo di gestire il calcio da tavolo in Italia.
Credo che la Lega Nazionale Subbuteo sia partita con il piede giusto, ma spero che non si dia troppo spazio ai soliti noti della FISCT o non andrà nemmeno lei molto oltre.
E forse è giusto così. Al di là delle tante belle iniziative qui e là, sparse a macchia di leopardo in tutta Italia, il calcio da tavolo resta per la massima parte, l'80%, un gioco per (sempre più) attempati nostalgici del Subbuteo degli anni d'oro.

Credo che l'intervista a Galeazzi che è su questo forum sia eloquente. Perchè dice la verità. Merce rara la verità di questi tempi.

Comunque in bocca al lupo a chi ha ancora voglia di impegnarsi. Sarà l'avanzare degli anni, più probabilmente il disincanto (il che non toglie nulla al fatto che per me questo resti il più bel gioco del mondo) ma io personalmente ne ho sempre meno.
Luca Zacchi aka Subbuteo Blog
http://www.subbuteoblog.it


Cita messaggio
#3
Ciao Luca. Hai ragione. Forse è proprio il passare degli anni ed il non vedere risultati che fa scemare l'entusiasmo e la voglia di andare avanti a giocare. 
Personalmente credo che a noi manchi da sempre una cultura da "dirigente sportivo", partendo in particolar modo dai vertici, perché siamo tutti, o quasi, giocatori senza voglia di fare i dirigenti. 

Nonostante alcuni esempi sul territorio, ad esempio il Barcellona pdg che ha dei veri dirigenti che gestiscono e organizzano senza giocare, la quasi totalità delle squadre non ha una grande organizzazione se non di gioco. Questo è il nostro grande limite, a mio parere. 

Parliamo di calcio-tavolo.
Ti faccio un esempio che porto spesso per cercare di farmi capire al meglio e quale spunto di discussione. Ci accordiamo con un grande marchio che ci sostiene economicamente e organizziamo una grande campagna pubblicitaria per trovare e far confluire nei club nuovi o vecchi appassionati giocatori (giovani o meno fa niente in questa fase). Partiamo dal presupposto che i giovani li escludiamo da subito. Quale ragazzino può andare a giocare dalle 20.30/21.00 un giorno feriale? Nessuno! Però superiamo questo impasse e concentriamoci sui giocatori da 30 in su. I club come sono organizzati e dove si trovano? Prendo ad esempio la mia zona: Cremona giochiamo al giovedì dalle 21.00. Piacenza giocano al venerdì a spostandosi in varie case di soci (questo diventa già un super limite. Non vado a casa di sconosciuti!). Milano si trovano, ma non so bene né dove né quando, sicuramente dopo cena e credo in qualche locale. Bergamo credo non ci sia più nulla. Pavia niente. Varese niente. Sondrio niente. Brescia si trovano, ma non so bene da che ora (comunque dopo cena). Lodi niente. Lombardia finita. Da questa grande campagna pubblicitari riusciamo a trovare comunque nuovi giocatori che confluiscono nei pochi club presenti (già la campagna comincia ad avere un costo/beneficio senza senso). Questi nuovi giocatori, poco capaci o incapaci totalmente verranno relegati in un angolo perché in molti club saranno visti come un fastidio che impediranno l'allenamento settimanale. La frase più ricorrente sarà: "Non posso perdere tempo ad insegnare. Ho il torneo, campionato, ecc.". Tempo 4 settimane il 70% avrà smesso di frequentare i club, e dopo 8 settimane avranno resistito il 3/5% che continueranno a giocare.
La domanda è semplice: che senso ha promuovere, fare, proporre se poi pochissimi si applicano? A mio parere nessuno e se non parte dal basso la volontà di fare, sai pur sicuro che tutto è a scadenza!

Oggi sono pessimista, capita!!  Cool
Cita messaggio
#4
Direi realista più che pessimista. A ben guardare ai Black Rose è successa una cosa simile. Grande lavoro con i giovani, grandi promozioni, ecc... ma poi quelli che "voglio soltanto giocare" o "non ho tempo/voglia/capacità" di insegnare, parte se ne sono andati in altri lidi, chi si è fatto o rifatto il proprio gruppetto, e tanti saluti.

Scelte rispettabili, ma che dicono che questo gioco non ha alcun futuro. O meglio, si condanna ad un eterno avvitarsi su se stesso.
Luca Zacchi aka Subbuteo Blog
http://www.subbuteoblog.it


Cita messaggio
#5
Purtroppo la fotografia fatta è tristemente vera.
Credo comunque che ci siano ampi spazi di manovra per poter FARE realmente qualcosa. Senza dubbio c'è la necessità di avere una guida forte, decisa, motivata e lungimirante. Questo, ovviamente, riguarda sia la Fisct che la LNS. Guida chiara, regole chiare, obbiettivi chiari! Da qui si può partire, coinvolgendo ovviamente tutti i club iscritti! È un percorso lungo ma se non lo iniziamo, si rischia di chiudere la baracca....
Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)